Autenticazione di fotografia

Per ottenere il rilascio, da parte di un ufficio della Pubblica Amministrazione, di un documento personale o di un'autorizzazione o di un'abilitazione attestata da un documento di riconoscimento personale (esempio: passaporto, iscrizione con foto di minore sul passaporto, lasciapassare, patente di guida, patente nautica, matricola marittima, patente di operatore radiotelefonista marittimo o di conduttore di caldaie a vapore, porto d'armi, licenza di caccia o pesca, tessere di riconoscimento rilasciate da un'amministrazione dello Stato, ecc.) l'interessato si presenta dal funzionario dell'ufficio che rilascia il documento personale o l'autorizzazione, munito del numero di fotografie richiesto e di un documento di identità o di riconoscimento personale in corso di validità. Se invece l'interessato, che sia residente in un comune o meno, non può o non intende presentarsi personalmente al suddetto ufficio della Pubblica Amministrazione, ha facoltà di rivolgersi allo sportello dell'Ufficio Anagrafe munito di una sola fotografia e di un documento di identità o di riconoscimento personale in corso di validità per ottenere la necessaria autenticazione (legalizzazione) della fotografia.

Non si effettuano autenticazioni (legalizzazioni) di fotografie richieste per usi diversi da rilascio di documenti personali da parte delle competenti amministrazioni dello Stato.

Costo dell'autenticazione di fotografie prescritte per il rilascio di documenti personali da parte di uffici della Pubblica Amministrazione: € 0,26 (esente da imposte di bollo - art. 34, D.P.R. 445/2000).


Requisiti richiesti: piena capacità di agire.

Documenti da presentare: 1 fotografia formato tessera, recente e a capo scoperto, un documento di identità o di riconoscimento personale in corso di validità.

Dove andare: sportello Ufficio Anagrafe.

A chi rivolgersi: al dipendente addetto a ricevere la documentazione, ai dipendenti incaricati dal Sindaco presso lo sportello Anagrafe o in alternativa, a un notaio, al cancelliere del Tribunale, al segretario generale del comune.

Tempi massimi di conclusione: immediata.

Normativa di riferimento: D.P.R. 28.12.2000, n. 445 modificato da art. 15 L. 16.01.2003, n. 3 e da  D.P.R. 07.04.2003, n. 137.

Struttura competente: Unione dei Comuni Padova Nordovest.